2013

Per il primo anno ha proposto Il cielo è di tutti gli occhi, un programma articolato che si è sviluppato nell’arco dell’intera giornata:

    • al mattino due laboratori in piazza che hanno coinvolto i passanti: il primo Linee d’ombra, il secondo AbitareAttraversareSentire realizzato in collaborazione con il CEAS La luna al guinzaglio;
    • nel pomeriggio il laboratorio e poi lo spettacolo del teatro delle ombre realizzato in collaborazione con Rosanna Magnelli;
    • la sera l’attività di osservazione astronomica realizzata in collaborazione con l’Unione Astrofili Valle del Noce.

2014

Per la seconda edizione il CEAS ha proposto tre attività laboratoriali rivolte ai ragazzi della scuola secondaria di primo grado:

  • la prima dedicata al fossile di Istiophoridae presente a Latronico, realizzato in collaborazione con i geologi Patrizia Magnotti e Dario Rizzo. Durante l’attività sono state spiegate ai ragazzi le peculiarità del Monte Alpi; in un secondo momento i ragazzi hanno realizzato un calco per comprendere la formazione del fossile.
  • La seconda attività è stata dedicata alle Grotte di Calda ed è stata realizzata in collaborazione con l’archeologa Carla Maturo e con la società cooperativa Archeoart, specializzata nel settore archeologico e in particolare nella didattica. Dopo una prima introduzione alle grotte, al periodo in cui furono abitate e agli scavi effettuati nel corso degli anni, i ragazzi sono stati coinvolti in un’attività di archeologia sperimentale, quindi di tipo pratico e laboratoriale, con il preciso intento di far conoscere loro i manufatti e la vita materiale delle antiche comunità che abitarono quei luoghi.
  • La terza attività aveva come tema l’arte contemporanea, in particolare l’installazione site specific Earth Cinema di Anish Kapoor presente a Latronico nel parco delle terme. L’attività è stata condotta dallo staff dell’associazione culturale ArtePollino. Partendo dalla conoscenza dell’artista e da una breve spiegazione dell’opera, dai temi che Kapoor ha voluto indagare realizzando il Cinema di Terra e dai concetti espressi da questo e dagli altri suoi lavori, il laboratorio ha condotto i ragazzi a riflettere e a confrontarsi sul tema degli opposti e delle dualità: vuoto/pieno, materiale/immateriale, concavo/convesso e sulla creazione di nuove forme. Earth Cinema, come tutte le opere di Anish Kapoor, soprattutto quelle di grandi dimensioni, è una forma nuova, si inserisce in uno spazio, un “luogo” fatto di materia in grado di generare opposti. Partendo proprio da questo concetto, i ragazzi hanno lavorato alla creazione di nuove forme e nuove geometrie, utilizzando semplici materiali.

2015

Per l’ultima edizione di NaturArte al CEAS Il Cielo di Indra è stato chiesto di lavorare sul tema della corretta alimentazione e sulla conoscenza dei prodotti lucani biologici e a km 0.

  • Una prima parte delle attività ha visto il CEAS impegnato nelle scuole secondarie di primo grado del Parco, in particolare nei Comuni di Chiaromonte, Episcopia e Lauria. Incontri in aula sui principali temi legati alla sana alimentazione e laboratori per focalizzare alcuni aspetti, quali la differenza tra alimenti e nutrienti, gli errori da evitare a tavola, la corretta “giornata alimentare”, l’uso di alcuni strumenti come il diario e la piramide alimentare, sono stati guidati dagli operatori insieme alla nutrizionista Mirella Nicodemo. L’obiettivo principale era informare circa il rapporto tra salute e corretta alimentazione: approfondire i temi legati ai benefici di una corretta alimentazione, al rapporto ambiente/ natura/ cibo/ salute; rendere i ragazzi consapevoli dei comportamenti alimentari scorretti, capire come prevenirli e come modificarli; condividere spunti, suggerimenti, strategie per stimolare il desiderio di alimentarsi correttamente. L’approccio laboratoriale e pratico ha supportato il lavoro più teorico svolto dalla nutrizionista, coinvolgendo i ragazzi in attività ed esercitazioni individuali e di gruppo.
  • La seconda attività, invece, Favole a merenda, ha riguardato i bambini della scuola primaria e si è svolta nell’arco di un pomeriggio. Approfittando del 150° anniversario della pubblicazione del libro “Alice nel paese delle meraviglie” sono stati estrapolati dei brani letti poi ad alta voce, in particolare quei passaggi del testo in cui compaiono cibi e bevande. Al termine della lettura è stata imbandita una tavola per consumare una merenda sana con pane, marmellata, miele, dolci fatti in casa e arance per fare delle spremute. Dopo l’intervento della nutrizionista, con semplici indicazioni su come fare una buona e sana merenda, ogni bambino ha realizzato una tovaglietta per la colazione, sulla quale in ciascuno ha disegnato gli alimenti da prediligere per le due merende giornaliere. La tovaglietta, successivamente, è stata plastificata e regalata ai bambini.

Regolamento escursioni 2020

Nuovo regolamento per le escursioni, aggiornato in base alle norme relative alla nuova emergenza globale Covid-19, da leggere e sottoscrivere

Iscriviti alla nostra newsletter

Privacy Preference Center