Quota di partenza: 1074

Lunghezza del sentiero:

Dislivello: 250 m

Percorso categoria: T (itinerario per tutti)

La struttura geologica del Pollino è estremamente varia: rocce calcaree, rocce sedimentarie, rocce laviche. Alte montagne, spettacolari fiumare e canyon, calanchi, grotte e fenomeni carsici. Rocce con fossili di diversa epoca, depositi di lignite e resti di grandi erbivori.

Le rocce che formano il territorio sono di natura calcarea-dolomitica di origine sedimentaria che, 200 milioni di anni fa nel Triassico, costituivano il fondo della Tetide, il mare che divideva i due grandi continenti primordiali che sarebbero successivamente divenuti la placca africana e la placca europea.

L’attività vulcanica sottomarina, avvenuta nel Terziario in era mesozoica, è tutt’oggi testimoniata dalle rocce laviche di Timpa delle Murge e di Timpa di Pietrasasso, in territorio di Terranova di Pollino, siti che costituiscono un raro e suggestivo “giardino geologico” dove affiorano masse di lava a cuscino, “pillow”, e verdastre rocce ofioliti, solidificatesi per raffreddamento a contatto con l’acqua.